14 luglio 2006

Leggi ad personam? Naaaaaaaaaaaa

Leggi ad personam?E che sono?!? Berlusconi non si è mai fatto leggi ad personam!!!!!



"Sono, come al solito, accuse assolutamente infondate. Non c'è stato alcun risparmio da parte mia. Naturalmente non ero a conoscenza di quanto fatto dai fiscalisti e dai commercialisti che hanno compiuto una operazione di routine, non chiedendo il condono tombale, che copre tutto, ma soltanto il condono su eventuali inesattezze formali. Tanto è vero che la cifra è di 300 euro all'anno e credo che siano stati milioni e milioni gli italiani che lo hanno fatto affidandosi ai propri commercialisti. Quindi non c'è stato nessun risparmio di imposta perché l'eventuale pretesa dei pm di Milano su eventuali somme che io avrei dovuto pagare al fisco è assolutamente infondata. Non c'è stato nessun risparmio e come al solito la sinistra, in collaborazione con certi giudici, ha cercato e cerca disperatamente qualcosa da buttare sulle pagine dei giornali, qualcosa solo di mediatico e di politico per controbilanciare l'enorme crisi in cui si trova per i fatti emersi in questi giorni, fatti che dimostrano il collateralismo delle coop al mondo della sinistra" (Silvio Berlusconi, Ansa, 10 gennaio 2006)

"Il giudice Fabio Paparella ha emesso ieri una sentenza di non luogo a procedere per la frode fiscale da 301 miliardi di lire di cui Berlusconi era imputato, in base a un comma della legge finanziaria del 2003, che conteneva il condono fiscale. Una norma di cui il Cavaliere giurò che non si sarebbe mai avvalso. E di cui invece si avvalse di lì a pochi mesi" (la Repubblica, 8 luglio 2006).


Tratto da Repubblica.it

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

1 commento:

bocco ha detto...

noi utenti aficionados vogliamo un post sulla sentenze...dal punto di vista del palumbus...