29 aprile 2006

Sondaggio: Chi proprio non sopporti nella CDL?

Propongo un sondaggio semiseriodemenziale:
Quale personaggio della CDL (Casa dei Ladroni) non riuscite proprio a tollerare? Chi vi fa venire una voglia matta di spaccare la televisione? Alla vista di quale persone non riuscite a trattenere i pernacchi? So che è difficile sceglierne uno solo...ma sforzatevi!

(portate il mouse sulla freccia verso il basso per scorrere la lista).


Create polls and vote for free. dPolls.com

Io personalmente ho scelto Sandro Bondi, autore della celeberrima poesia a Silvio Berlusconi (la pubblicherò), e coordinatore di Forza Italia (oggi scrivo tutto a lettere maiuscole mi sento buono) ma c'è comunque un'ampia scelta!

Si potrà votare per un mese.

Ecco i candidati:















Sandro Bondi (FI)

Roberto Calderoli (Lega Nord)

Maurizio Gasparri


Carlo Giovanardi (UDC)

Letizia Moratti (FI)

Renato Giuseppe Schifani (FI)

Giulio Tremonti (FI)




Buon Divertimento!

- Aggiornamento 9/05/2006 00:07 -

Sto guardando Matrix di Enrico Mentana, su canale 5, ma l'onorevole Fabrizio Cicchitto mi sta facendo contorcere le budella peggio di Bondi....ed io che l'avevo escluso a priori...!!!

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

27 aprile 2006

Italiani a pecorella...


Oggi, quasi sotto il silenzio generale dei mass-media, il processo SME a Silvio Berlusconi è stato di fatto "abolito".

Berlusconi è (anzi era) accusato di corruzione al giudice Squillante per l'acquisto della SME (non entro nel dettaglio). Insomma corruzione. Il processo era stato interrotto già nel 2003 grazie al "Lodo Schifani", ovvero la legge che rende improcessabile le più alte cariche dello Stato (Presidente del Consiglio, Presidente della Repubblica, Presidente della Corte Costituzionale, Presidente della Camera e Presidente del Senato).


Poi la la suddetta legge fu dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale, perchè violava l'articolo 3 della Costituzione Italiana.

"
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
"

Un articoletto da niente diciamo...

Il processo è quindi ricominciato, è andato avanti, e nel 2004 è stato "assolto" in primo grado nel 2004.

Riporto uno spezzone della sentenza:

"...visto l'articolo 531 CPP dichiara non doversi procedere nei confronti di Berlusconi Silvio in ordine al reato di corruzione ascrittogli al capo A) limitatamente al bonifico in data 06-07 marzo 1991 perché, qualificato il fatto per l'imputato come violazione degli articoli 319 e 321 C.P. e riconosciute le circostanze attenuanti generiche, lo stesso è estinto per intervenuta prescrizione;..."

In sostanza Berlusconi ha fatto un bonifico al giudice, riconosciuto colpevole di corruzione, ma il reato è prescritto, cioè silvio non è condannabile perchè è passato troppo tempo.

I Pubblici Ministeri (cioè l'accusa) fanno allora ricorso in Appello (il secondo grado di giudizio previsto dalla legge Italiana). E qui interviene allora il colpo di genio della CDL (Casa dei Ladroni). A Gennaio 2006 passa in parlamento la legge Pecorella (no, non sto scherzando, si chiama davvero così), detta anche legge sull'inappellabilità. La legge in breve dice che, se un imputato è stato assolto in primo grado, l'accusa può fare solo ricorso in Cassazione. Se l'imputato viene condannato, allora l'accusa può fare due ricorsi, in Appello e in Cassazione.

"Per capirci, pensiamo ad una partita di calcio fra la squadra della Boccassini [Il pubblico ministero, l'accusa per capirci, ndd = nota di da`] e la squadra di Previti. Se alla fine del primo tempo vince la Boccassini, Previti può giocare il secondo tempo e i tempi supplementari. Se invece nel primo tempo vince Previti, per rifarsi la Boccassini avrà solo i supplementari, niente secondo tempo.

Se davvero succedesse questo nel campionato di calcio ci sarebbero le barricate. Anche Mediaset scenderebbe in piazza perché potrebbe trasmettere solo un pezzo della partita. Ma quel che è impensabile per un gioco è la nuova realtà del processo italiano."

Questa è l'analisi terra terra del buon Beppe Grillo

Per tale legge, la legge Pecorella, il processo a Berlusconi è stato "fermato", "abolito", non so il termine esatto, me lo farò dire da qualcuno più esperto di me.

La legge Pecorella sancisce la "trasformazione del giudizio di Cassazione (che dovrebbe decidere esclusivamente sulla buona applicazione della legge) in un terzo grado di giudizio di “merito”, ossia di riesame dell’intera attività processuale svolta in precedenza."

Con il conseguente aumento della durata, già enorme, dei processi in Italia.

Considerando poi che con un'altra leggina ha accorciato i tempi di prescrizione, cioè i tempi oltre i quali, anche se colpevole, un imputato non può essere condannato.

In sostanza, si tratta dell'ennesima legge per salvare il padrone. E rispondo in anticipo a chi,"a difesa della verità", mi parlerà di magistratura comunista, toghe rosse e di ste solite cose.
Se silvio fosse davvero innocente, farebbe tante leggi per salvarsi ai processi???
Il suo interesse principale sarebbe quello di dimostrare la sua innocenza; ma siccome, in vari processi, le prove contro di lui sono schiaccianti, preferisce farsi le leggine ad personam.

Invece preferisce stravolgere il codice penale, con "effetti secondari" non indifferenti, come la sospensione di altri processi in corso...clicca qua

E gli italiani, invece di scandalizzarsi, di indignarsi, di incazzarsi, se ne fottono, tanto stasera c'è la finale del Grande Fratello... Vorrei tanto vedere scene come quelle del 1993, quando Craxi fu solo accusato di corruzione, e la gente gli urlava "ladro! ladro! ladro!" oppure "chi non salta socialista è" oppure ancora "vuoi pure queste, Bettino vuoi pure queste, vuuuooooii puuuree queeesteeeee, Bettino vuoi pure queeeste" sventolando banconote da 1000 lire...

Tirando le somme, berlusconi si fa le leggi, e noi italiani a Pecorella....

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

26 aprile 2006

La leggenda del Pianista al Senato...


Durante la Legislatura appena terminata, gli illustri senatori della CDL (Casa dei Ladroni), avendo di meglio da fare piuttosto che recarsi al Senato a fare i nostri interessi (e l'ammonizione la lancio a destra e a sinistra!), hanno dato la loro scheda magnetica, o badge, ai loro colleghi, per farli votare leggi ed emendamenti al posto loro.

Questi signori si comportano come noi studenti universitari quando ci assentiamo ai corsi.





Solo che loro votano le nostre leggi, per giunta in maniera sfrontata. Ovviamente ciò è altamente irregolare ed irresponsabile, nonchè segno di disprezzo verso le istituzioni. Ma ovviamente il Presidente del Senato, Marcello Pera, disse che tutto fu regolare.

Fa tenerezza questo signore qui in alto che tenta di nascondere il gesto con il Corriere della Sera.

Non mi credete? Ecco qualche foto del 25 Ottobre 2002, data dell'approvazione della Legge Cirami (una delle tante leggine per salvare il buon silvio).


I "pianisti" al Senato

Lucio Malan (Forza Italia) Mauro Cutrufo (Udc) Gianfranco Tunis (Udc)
Lucio Malan (Forza Italia)
Mauro Cutrufo (Udc) Gianfranco Tunis (Udc)
Salvatore Marano (Forza Italia) Laura Bianconi (Forza Italia) Francesco Bevilacqua (Alleanza Nazionale)
Salvatore Marano (Forza Italia) Laura Bianconi (Forza Italia) Francesco Bevilacqua (Alleanza Nazionale)
Michele Forte (Udc)  e Ugo Bergamo (Udc) Gaetano Fasolino (Forza Italia) Giuseppe Consolo (Alleanza Nazionale)
Michele Forte (Udc) e Ugo Bergamo (Udc) Gaetano Fasolino (Forza Italia) Giuseppe Consolo (Alleanza Nazionale)
Luigi Scotti (Forza Italia) Corrado Danzi (Udc) Lodovico Pace (Alleanza Nazionale)
Luigi Scotti (Forza Italia) Corrado Danzi (Udc) Lodovico Pace (Alleanza Nazionale)



© - da` - http://palumbus.blogspot.com

24 aprile 2006

Gli amici di Berlusconi \1




















Oggi non me la prendo con B. , ma con un'altra persona, che resta comunque una pedina dello scacchiere di B. (ovviamente se li sceglie bene gli alleati).


Nel 1991 si cominciava a parlare di rapporti tra mafia e politica. Era solo il preludio dello scandalo denominato poi Mani Pulite o Tangentopoli. I partiti maggiormente coinvolti furono il PSI e la DC .

Ho trovato un filmato dell'epoca.

Ospiti di Maurizio Costanzo sono i giudici Falcone e Borsellino. Si parla di politica, di corruzione e di rapporti con la mafia. Ad un certo punto viene mostrato uno spezzone di una puntata di Samarcanda, condotta da Michele Santoro (si sa, all'epoca B. non l'aveva ancora cacciato dalla Rai col Diktat Bulgaro), in cui si parla sempre di corruzione, mafia e politica.

Ripeto, all'epoca questo momento politico era solo il preludio dello scandalo di Mani Pulite, ma le indagini sulla Mafia svolte dal pool antimafia, di cui facevano parte Falcone e Borsellino (li cito in ordine di uccisione, anche se è triste a dirlo), cominciavano a dare fastidio, sia in Sicilia, che a Roma.

Ad un certo punto un tizio sbraita dal pubblico, e chiede la parola. Con toni accesi, e con un accento marcatamente siciliano, il tizio inveisce contro la trasmissione, costruita, secondo lui, ad arte per "delegittimare la migliore classe politica siciliana". Definisce poi corrotti ed asserviti i giudici Falcone e Borsellino.

Il tizio in questione verrà poi accusato ed indagato per il reato di "concorso esterno in associazione mafiosa".



La "migliore classe politica siciliana" venne fatta fuori (infatti DC e PSI scomparvero) con Tangentopoli.

Il suddetto tizio è Salvatore Cuffaro, attuale presidente della Sicilia,Casa delle Libertà.

La fine dei due giudici che venivano attaccati, la conoscete tutti.

Clicca qui per scaricare il video. Clicca col tasto destro del mouse, e seleziona "Salva oggetto con nome" se usi Internet Explorer, "Salva destinazione come" se usi Mozilla Firefox (BROWSER CONSIGLIATO, più snello e non fa prendere virus!!!)




© - da` - http://palumbus.blogspot.com

22 aprile 2006

Berluscomiche

Ridiamoci su che è meglio


Alla fine io questo video già l'avevo visto...l'ho visto almeno 15 volte...senza esagerare...ma per dincibaccolina, porca pantofola, perdete un'oretta della vostra vita per vedere qualcosa di intelligente... Fa anche un pò ridere Travaglio...e diffondete 'acca boia!

Bisogna avere Emule ... Cliccate qui

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

21 aprile 2006

Finchè c'è Fede c'è speranza...-.-


Ma vi pare una cosa plausibile? Cioè ma dove siamo finiti? Ma cari politici/sostenitori/elettori del centrodestra, volete imparare che siamo in democrazia o no? Volete accettare il risultato elettorale, o volete piagnucolare fino alla fine dei secoli? Ma vi pare che una persona con un quoziente intellettivo medio (come me,e mi sono mantenuto :P ), possa sopportare Emilio Fede che dice che "Prodi dovrebbe telefonare a Berlusconi, per scusarsi di aver vinto per così pochi voti"
Ma il cervello questa gente se l'è giocato? Ma non ha capito che far politica è una cosa seria? Ma io non lo so... ma porco mondo! Voi che scoccate le mani a Silvio, che ne ripetete ogni singola parola, svegliatevi!Vi state assuefando!Non potete credere a tutte le balle che lui e i suoi vi raccontano!Fomentano odio, disprezzo verso l'avversario!Ma volete capire che siamo tutti nella stessa barca? Voi che vi riempite la bocca di belle frasi del tipo "O con noi o contro di noi" o cazzate del genere, svegliatevi vacca boia! Informatevi sulle leggi canaglia che hanno fatto questi pazzi!Certe leggi da edizione straordinaria tanto che sono pietose e rovinano l'Italia!E voi a battere le mani a quel pagliaccio! Informatevi!!Per dincibaccolina!!Porco corbezzolino!!! ^___________^

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

19 aprile 2006

Ciao Silvio...

Adesso è ufficiale. La Cassazione ha confermato! In Italia i coglioni sono 24755 in più di quelli che credono al pagliaccio! Ora che Silvio non è più presidente, cara sinistra, devi darci sotto!
Al lavoro!

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

17 aprile 2006

Il Decreto Berlusconi


No, non è un nome vero e proprio, ma è ovviamente un "soprannome" dato ad un decreto legge del governo Craxi.
Ma procediamo con calma.
Berlusconi fonda nel 1973 Telemilano, una TV via cavo, di quartiere, cioè visibile solo a Milano 2, quartiere di Segrate costruito da una sua società edile, la Edilnord, negli anni '70.
Telemilano trasmette molto poco, un notiziario con informazioni utili per gli abitanti del quartiere, qualche film poco importante ogni tanto.
Infatti per 4 anni Telemilano non ha nessun guadagno. Poi d'improvviso nel 1976, la TV viene convertita in TV via etere, e con alcuni massicci investimenti, Berlusconi riesce a coprire a stento l'intero territorio lombardo. Con l'aiuto di Adriano Galliani(si, proprio lui), esperto di frequenze televisive, Berlusconi si lancia a tutti gli effetti nel nuovo mercato televisivo. Inizia a spendere ingenti cifre (2.4 miliardi di lire) per l'acquisto di oltre 300 film, da trasmettere sulle sue tv. Molti non capiscono come mai questo giovane imprenditore milanese spenda così tanto in un settore ancora nuovo e rischioso. I programmi della sua televisione saranno sempre d'intrattenimento, e otterranno molto successo, perchè gli italiani erano stanchi della tv troppo impegnativa, stile RAI dell'epoca, e accettano di buon grado i film, gli spettacoli e le tette offertegli da Berlusconi.

Silvio capisce però che il vero business è la pubblicità. Quindi comincia a concedere, prima a prezzi irrisori, e in seguito gratuitamente, i suoi film e i suoi spettacoli ad altre televisioni private di tutto il territorio italiano, a patto che le suddette TV trasmettano le pubblicità in concessione di berluska (grazie ad una società fondata appositamente, Publitalia 80). Infatti spesso gli spot pubblicitari erano già inseriti nelle pellicole che Telemilano cedeva ad altre TV. Si arrivò in seguito alla trasmissione "a reti unificate" su molte emittenti, specie del NordItalia. Nel 1980 Telemilano si fonde con altre 4 TV del Nord Italia, TeleEmiliaRomagna, TeleTorino, VideoVeneto e A&G Television. E' nato Canale 5.

La fininvest (società di Silvio che controlla Canale 5) acquisterà in seguito Italia 1 e Rete 4. Tutte e 3 le Tv trasmettono per lo più film, telefilm, varietà e programmi di cabaret.
Massiccio sarà anche il trasferimento di volti noti della Rai a Fininvest, nonchè di scenografi, registi, produttori,coreografi.
La Rai a quell'epoca non può trasmettere più di un TOT di pubblicità, e per tale ragione Fininvest guadagnerà moltissimo con gli introiti pubblicitari. Nel 1983 venne persino trasmessa una pubblicità di casse da morto!

Col sistema prima descritto, cioè la trasmissione a reti unificate, Berlusconi si assicura nei primi anni '80, una presenza dei suoi programmi sulla quasi totalità del territorio nazionale.

Da allora, soprattutto nei primi anni di trasmissione, Berlusconi ha utilizzato le sue televisioni per arricchirsi, e per la sua propaganda politica, liberale e anticomunista, così come auspicato dal piano di rinascita della P2 ( ma questa è un'altra storia, ne parlerò).
Nel 1984, essendo la trasmissione sul territorio nazionale vietata dalla legge, i pretori di Torino, Pescara e Roma, sequestrano le antenne e gli impianti Fininvest. "L'amico" Craxi varò allora, nel tempo record di 4 giorni, un decreto legge che "legalizzasse" la situazione di Berlusconi. Il primo "decreto Berlusconi", che prendeva il nome, cosa nuova, dal nome del beneficiario. Niente male per uno che dice di non aver avuto aiuti politici. Il decreto, al momento della conversione in legge, fu bocciato dal Parlamento. Due dei tre pretori sequestrarono nuovamente gli impianti Fininvest. Fu così allora che Craxi varò un secondo "decreto Berlusconi", e minacciando elezioni anticipate ai partiti alleati, riuscì ad ottenere la conversione in legge.
Nel 1990 poi, la legge Mammì, sancì che un privato poteva possedere al massimo 3 emittenti. Una legge sostanzialmente tesa a mantenere lo status quo. Nel 1994 tale legge è stata dichiarata incostituzionale, poichè non da` adeguate garanzie di pluralismo, e per tale ragione, dal 1994 al 2003 (anno delle riforma Gasparri) Rete4 ha trasmesso abusivamente, in quanto gli fu revocata la concessione statale!

Spero di aver fornito un quadro chiaro sulla nascita e crescita delle reti Mediaset (ex Fininvest).
Mi auguro che il prossimo governo (e spero oggi che la Cassazione metta fine ad ogni dubbio sulla sua legittimità) vari una legge che:
1.Vieti ad una persona di possedere più di una emittente televisiva(e sarebbe già troppo, in Spagna non se ne può possedere più del 49,9%)
2.Vieti a chiunque possegga quote in emittenti televisive, di poter essere eletto in Parlamento.









© - da` - http://palumbus.blogspot.com

14 aprile 2006

12 aprile 2006

Si volta pagina?





Forse
è fatta...sono comunque amareggiato...mi aspettavo un plebiscito contro silvio, ma come al solito il popolo italiano (è anche quello salernitano) mi ha deluso, ecco il perchè del mio post "E' un giorno triste". Adesso l'importante è che non ci sia più come presidente Berlusconi...So che ci saranno ricorsi e riconteggi e tarantelle...ma voglio essere ottimista.

In questi giorni ho scritto delle mie paure, delle mie sensazioni su questa massacrante sfida elettorale.
Da domani si ricomincia la crociata contro silvio...e un'attenta analisi del governo (se ci sarà, continuo a stare coi piedi per terra, scusatemi) di centrosinistra, perchè adesso, dopo 5 anni di strafottenza pura, tocca a loro fare del bene all'Italia.


© - da` - http://palumbus.blogspot.com

11 aprile 2006

Forse...


Forse silvio ha perso.

Forse adesso che non è più uno dei tre intoccabili (divenuto tale grazie ad una sua brillante legge) sarà processato.

Forse
verrà anche condannato.

Forse
scapperà in Tunisia come fece Craxi.

Forse
però alcuni Italiani continueranno a difenderlo.

Forse
queste persone non hanno capito niente, ma non è mai troppo tardi per rimediare.

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

E' un giorno triste per l'Italia

Oggi è un giorno triste.

Ha vinto l'ignoranza sulla cultura, la vacuità sul concreto, l'effimero sul lungimirante, l'estetica sull'etica.

Hanno perso tutti gli italiani.

Qualcuno non se ne è accorto, qualcuno finge di non accorgersene, qualcuno se ne frega.

Ma ce ne accorgeremo tutti, e presto.


© - da` - http://palumbus.blogspot.com

10 aprile 2006

Ho paura


Ho paura.

Davvero ho paura.

Non riesco a dormire.

Ho paura è che berlusconi vinca di nuovo. Paura che la divisione che questo putrido uomo ha creato nel nostro Paese sfoci nell'odio. Odio tra cittadini.

Ho paura delle persone che lo votano perchè è truccato e tirato a lucido, perchè "che fai voti Prodi?" , perchè i genitori gli dicono così, perchè nella vita si accontentano del digitale terrestre e del grande fratello, perchè "Prodi è un mortadella", perchè abolirà l'ICI, perchè "i comunisti sono barboni", perchè Prodi aumenterà le tasse, perchè ai convegni di forza italia son tutti ben vestiti, perchè porta la mamma a votare....

Ho paura...vorrei aggredire tutti questi che hanno votato e voteranno senza riflettere, vorrei urlagli in faccia quanto siano poco informati, superficiali e vacui, ma così facendo fomenterei "odio", ed è questo il gioco del pagliaccio...

Ho paura...davvero...

Forse sono paranoico, non so, forse sbaglio.

Nel 1994, dopo la quaglia presa da Roby Baggio (il più forte giocatore italiano degli ultimi 20 anni), diedi la buonanotte ai miei genitori, e piansi nel letto, come un cretino.
Chissà...magari se vince berlusconi, farò la stessa cosa...

Forse si, esagero, che sarà mai, un'elezione come un'altra.Ma ho paura.

E' la prima volta che parlo dei cazzi miei sul blog...ma ho paura davvero...
Mangio una fetta di torta e a nanna.


© - da` - http://palumbus.blogspot.com

9 aprile 2006

Penso che...

Voglio spendere una parola per chi ha il "coraggio" di votare in maniera diversa rispetto ai propri genitori, alla propria famiglia, o più in generale in maniera diversa rispetto al contesto in cui vive.

La nostra famiglia spesso, oltre ad educarci, ci indottrina. Chi ha il coraggio di andare contro questo indottrinamento che ci è stato, volenti o nolenti, "imposto" dalla nostra famiglia, ha un grande pregio:

è una persona che pensa!

Probabilmente sbaglierà, o forse non sbaglierà, o forse nessuno può dire cosa è giusto o sbagliato.

E' certo però che pensare davvero con la propria testa è cosa rara oggigiorno.

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

8 aprile 2006

Ho visto...


"Ho visto approvare in Parlamento la legge sul falso in
bilancio il giorno
dopo l'11 settembre. Di corsa, per onorare con il
nostro lavoro -così ci
venne detto - i morti di New York. Ho visto la
commissione giustizia del
Senato prolungare i suoi lavori dopo la
mezzanotte per tre leggi in
cinque anni: per il falso in bilancio, per
la Cirami, per l'immunità delle
più alte cariche dello Stato.

Ho visto aprire l'ultima legislatura con una legge ad personam,
quella che abolisce l'imposta di successione sui patrimoni più grandi. E
l'ho vista chiudere con una legge ad personam, quella che abolisce
l'appellabilità delle sentenze di assoluzione.

Ho visto il Parlamento
decidere quali magistrati possono o non possono
restare in servizio,
alzando e abbassando l'età pensionabile
secondo le convenienze: fuori
Borrelli dentro Carnevale.

Ho visto il Parlamento decidere quali
magistrati possono dirigere gli
uffici giudiziari più¹ delicati.
Insomma, ho visto il Parlamento
scegliere i
giudici.

Ho visto più di
mezzo Senato applaudire in piedi l'appoggio alla
guerra preventiva in
Iraq. Ho visto la standing ovation della maggioranza e i
sorrisi di festa, in attesa dei bombardamenti dei giorni dopo. Ho visto
sbeffeggiare le senatrici che si battevano per le quote rosa. Le
ho viste sommerse dagli sberleffi della maggioranza. Le ho sentite
chiamare "vacca" e "gallina"
Ho visto togliere ai giudici di pace la
competenza sugli incidenti
stradali più gravi. Lavoravano troppo
velocemente creando problemi alle
assicurazioni. Anche alla Mediolanum.

Ho visto portare nel Parlamento repubblicano una legge per
equiparare lebrigate nere di Salò ai combattenti
delle forze armate e ai partigiani.

Ho visto violare il regolamento del Senato anche sei volte
in due giorni.
Ho visto violare la Costituzione in presenza della
seconda autoritò dello
Stato. A volte invocando precedenti inesistenti.
Altre volte senza precedenti.

Ho visto un parlamentare svenire a un
passo dall'infarto per
l'indignazione,di fronte al numero legale
ottenuto più volte senza
pudore.
L'ho visto steso a terra, insultato e
fischiato dagli avversari che lo accusavano
di perdere tempo.

Ho visto
censurare o bloccare negli uffici interrogazioni critiche verso
il governo o verso esponenti della maggioranza; ho visto funzionari
solerti mutilare i diritti costituzionali dei parlamentari.

Ho visto rifare mezza Costituzione come niente, da personaggi senza
storia.
Per liberare da ogni controllo di garanzia e da ogni contrappeso il
potere di chi vince le elezioni. Per mettere lo Stato ai piedi dell'uomo
più ricco e potente del paese.

Ho visto barattare pubblicamente in aula
l'unità del Paese con gli
interessi televisivi del Capo del Governo.

Ho visto un senatore votare per cinque, per dare alla sua
maggioranza il numero legale. Ho visto tollerare anche quindici voti di
assenti
per volta.

Ho visto stabilire il tempo massimo di un giorno per discutere
in seconda votazione la riforma di mezza Costituzione.

Ho visto
fischiare in un'aula parlamentare il Capo dello Stato
mentre il presidente del Senato leggeva il testo del rinvio alle Camere
della legge
di riforma dell'ordinamento giudiziario.

Ho visto scritto nella
relazione ufficiale della commissione antimafia
che la mafia non porta
voti, che il controllo del voto da parte di Cosa
Nostra è "uno dei miti
piu' a lungo e pervicacemente sostenuti".

Ho visto Giovanni Falcone
commemorato sull'autostrada per Punta
Raisi,
località Cinisi, da un
ministro che aveva sostenuto che dobbiamo
convivere con la mafia.

Ho visto un ministro definire il carcere di Cagliari un albergo a
cinque stelle pochi giorni prima che vi si uccidessero due detenuti.

Ho visto
leggi importanti e sulle quali era stata annunciata una dura
opposizione votate in Senato alla presenza di poche decine di
esponenti della minoranza.

Ho visto decine di senatori dell'opposizione lavorare
seriamente ed essere
trattati come incapaci o complici del governo. Ho
visto sospetti ingiusti.

Ho visto fiducie ingiuste.

Ho visto uomini
dello Stato oggetto di insolenze e di accuse sanguinose,
grazie a un
uso prepotente della immunità parlamentare.

Ho visto chiamare tutti i
manifestanti di Genova violenti e terroristi e
assicurare ufficialmente
che nel carcere di Bolzaneto non ci furono
violenze.

Ho visto negare
una commissione d'inchiesta su Genova per non
interferire con il lavoro
della magistratura.

Ho visto dimenticare questo principio per istituire
la commissione Telekom Serbia.

Ho visto ridere in faccia alla
richiesta di maternità o paternità
assistite di persone non felici.

Ho visto esibire i fazzoletti padani a un metro dal tricolore sulle
bare nei funerali di Stato.

Ho visto prolungare la durata del Parlamento
per uso personale. Per
ottenere l'impunità in un processo, per
monopolizzare le televisioni. Così
ho visto sfregiare, nel mio Paese,
il piu' grande simbolo della democrazia."


Votate con criterio.



© - da` - http://palumbus.blogspot.com

7 aprile 2006

Il buon nome dell'Italia all'estero parte3

Basta

Come dicevo Silvio Berlusconi ha onorato il buon nome dell'Italia all'estero, e tutti all'estero, dove non sono presenti rai3 o il Corriere della Sera, comunisti, si sono accorti di come in Italia le cose vanno bene...

Riporto uno spezzone del numero di oggi dell'Economist:

“Berlusconi ha speso molto del suo tempo non solo a cambiare le leggi a proprio beneficio e dei suoi amici, ma anche ad infangare la reputazione dei pubblici ministeri e dei giudici italiani, minando la credibilità dell’intero sistema giudiziario nazionale. Non sorprende che evasione fiscale, costruzioni abusive e corruzione sembrano essere tutte cresciute negli ultimi cinque anni...
Direttamente o indirettamente, Mr Berlusconi oggi esercita la sua influenza sul 90% delle televisioni, una situazione che nessuna democrazia seria dovrebbe tollerare...
Il governo Berlusconi ha inoltre gestito in modo inadeguato il miglioramento delle finanze pubbliche operato dai suoi predecessori: il deficit di bilancio e il debito pubblico, il terzo nel mondo, stanno aumentando ancora una volta...
Berlusconi ha fatto troppo poco per la liberalizzazione del mercato, poche privatizzazioni e mancanza della promozione della competizione in una delle economie europee con il maggior numero di regole...
Tristemente, molti italiani non capiscono ancora quanto malata sia diventata la loro economia...”

La politica italiana è malata certamente, forse a sinistra in passato le cose non sono state tanto migliori (ma sicuramente mai peggio di Berlusconi!). Perciò, dopo 5 anni disastrosi, mettendo da parte le ideologie, do col mio voto, una chanche a Prodi. Dopotutto le idee logiche per una ripresa ci sono nel centrosinistra, tutto starà nell'attuarle.

Sperando che portino ad un'Italia migliore!


© - da` - http://palumbus.blogspot.com

Evviva i computer!


Il Pagliaccio Berlusconi mi stupisce sempre di più!

Ormai è un pazzo alla deriva, non lo ferma più nessuno, pur di recuperare voti se lo farebbe anche.........(decidete voi)

L'ultima che ha detto è proprio anomala...
Leggo su ANSA che ha paura che la sinistra organizzi brogli elettorali.

Ma come, noi esportiamo democrazia in Iraq insieme "all'amico George", e poi chiediamo gli osservatori dell'Onu? Neanche fossimo in Bielorussia o in Liberia.

Il Ministero competente per i risultati elettorali è il Ministero degli Interni, i cui dirigenti e funzionari sono della sua coalizione
Il Ministro dell'Interno, Giuseppe Pisanu, è di Forza Italia.

Come se non bastasse ( e non voglio alimentare polemiche, ma almeno stia zitto), in 4 regioni Italiane(Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna), lo scrutinio verrà effettuato elettronicamente. I risultati poi, elaborati dal computer, verranno salvati in una chiavetta USB particolare, e portati in Questura, dove saranno poi trasmessi tramite linea privata al Viminale(Ministero degli Interni).

La cosa che mi lascia perplesso è che le società che gestiscono questa che viene definita una sperimentazione (non è la prima volta che si effettua) sono state scelte a trattativa privata, e confermate il 3 gennaio con uno dei soliti decreti legge del Governo Berlusconi, cioè decreti che includono di tutto di più (così come quello che includeva la legge sulla droga di Fini) .

Le società sono Telecom Italia, Accenture e EDS. La prima la conosciamo, e fornirà la linea privata per il trasferimento dei dati.
Accenture è una società tra i cui azionisti è presente il figlio del Ministro Giuseppe Pisanu (papàààààààà ti trasmetto i voti!) e l'EDS è la società che nel 2000 ha contato i voti in Florida (brogli elettorali a favore di Bush...)

Detto ciò, secondo voi chi ha più ragione di avere paura di brogli elettorali...?


P.S. Una chicca che mi è arrivata via sms: Berlusconi perderà le elezioni, perchè i coglioni sono sempre il doppio delle teste di cazzo!



© - da` - http://palumbus.blogspot.com

6 aprile 2006

Parola di silvio!!

Avete sicuramente ricevuto qualche giorno fa quel simpatico giornaletto(non saprei come chiamarlo) con il quale silviuccio avvertiva gli italiani su tutto ciò che ha fatto.
Riforme, leggi, leggine, decreti, riforme ecc. ecc.

Beh ognuno se ne può fare l'idea che vuole.

Analizziamo però cosa cè a pagina 154.

Leggiamo testualmente che:

Pagina 154

Il reddito medio (annuale) odierno degli italiani è passato dai 24670 dollari del 2001 ai 27119 dollari del 2006. Non so dove abbia preso questi numeri, ma fidatevi, lo dice silvio!

Io prendo per buoni questi numeri, quindi vuol dire che gli italiani guadagnano in media ogni anno 2449 dollari in più, e ciò ovviamente grazie al governo di Silvio Berlusconi...
Ma qualcosa non mi quadra...proviamo a fare i conti in EURO, visto che gli Italiani vengono pagati in Euro (Ho preso i cambi dal sito UIC - Ufficio Italiano dei Cambi, clicca qui per accedervi)
Nel 2001 il valore di 1 dollaro è oscillato tra i 1,0476 euro e i 1,1927 euro, con un valore medio di 1,1166 euro.

Non so quale sia stato il cambio utilizzato all'epoca, però stimo che gli italiani abbiano guadagnato:

2001:
CASO PEGGIORE: 24670 x 1,0476 = 25844 euro procapite all'anno
CASO MEDIO: 24670 x 1,1166 = 27546 euro procapite all'anno
CASO MIGLIORE: 24670 x 1,1927 = 29423 euro procapite all'anno

Ora utilizzo i dati del 2005, visto e considerato che il 2006 è ancora in corso(credo proprio che i dati che ci da silvio siano del 2005)

Nel 2005 il valore di 1 dollaro è oscillato tra i 0,7403 e i 0,8571 euro, con un valore medio di 0,8038 euro.
Quindi:

2005:
CASO PEGGIORE: 27119 x 0,7403 = 20076 euro procapite all'anno
CASO MEDIO: 27119 x 0,8038 = 21798 euro procapite all'anno
CASO MIGLIORE: 27119 x 0,8571 = 23243 euro procapite all'anno

Adesso, così facendo abbiamo ottenuto molti numeri...
ipotizziamo di prendere i dati più comodi a silvio, cioè il reddito più basso nel 2001, e il reddito più alto nel 2005. Gli italiani, volendo andare incontro a silviuccio, hanno guadagnato nel 2005:

23243(anno 2005) - 25844(anno 2001) = -2601 euro , cioè hanno guadagnato MENO che nel 2001!
Se utilizziamo il caso medio, cioè il valore medio del dollaro nel 2001 e nel 2005, otteniamo che gli Italiani hanno guadagnato

21798(anno 2005) - 27546(anno 2001) = -5748 euro. Di nuovo il saldo negativo, cioè gli Italiani, considerando questi dati, hanno guadagnato ancora meno!

Non oso pensare cosa ne uscirebbe se usassi per fare questa differenza, tra il reddito medio procapite 2005 e il reddito procapire 2001, i dati più sconvenienti a silvio & friends...fatelo voi se avete il coraggio.

Ho preso spunto da un email che gira da qualche giorno, ma ho rifatto tutti i calcoli, valutando il caso medio, il caso peggiore e il caso migliore, ed ho anche fatto l'ipotesi utilizzando i dati più comodi a silvio

Tirate voi le conclusioni...


© - da` - http://palumbus.blogspot.com


© - da` - http://palumbus.blogspot.com

La Berlusconite dilaga





Ci sono tante persone che parlano male del comunismo quando del comunismo non sanno un cazzo, persone che parlano di aria fritta senza citare un fatto concreto, persone che giudicano senza averne il diritto, persone che credono a chi chiama "coglioni" gli avversari e racconta le barzellette ai suoi convegni politici, persone che sono convinte che si sia fatto da solo, senza l'aiuto di nessuno, persone sicure che è il salvatore del Paese....

Ma non ce l'ho con loro, perchè la colpa non è loro...

Sono semplicemente non informati.

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

3 aprile 2006

Il buon nome dell'Italia all'estero parte2









Mi rendo conto che postare 5 immagini senza commenti e senza ragionamenti è un pò poco per chi si definisce antisilvio, ma abbiate pietà, sono le 2 di notte, sono stanco e domani devo andare all'università...

Le copertine sono di giornali internazionali(The Economist,Newsweek,Der Spiegel,Financial Times) , e sicuramente non dipingono l'Italia come un paese in cui va tutto bene... Un giornale tedesco, Der Spiegel, titola:Der Pate, ovvero, il Padrino...!

Sto preparando poi un montaggio video (fatto da me!alla faccia di chi mi accusa di fare copia/incolla da internet!) molto simpatico...

Viva l'Italia!L'Italia è un grande paese perchè ha un grande popolo!Liberiamoci di Berlusconi e rendiamolo ancora più grande!

Buonanotte.


© - da` - http://palumbus.blogspot.com

Il buon nome dell'Italia all'estero



Silvio Berlusconi, e i suoi sostenitori, affermano che in questi ultimi 5 anni, l'immagine dell'Italia all'estero è notevolmente migliorata, grazie alle sue amicizie con l'amico George (Bush), con l'amico Vladimir (Putin) e con tutti gli altri "amici" presidenti sparsi per il mondo.
Non esprimo qual'è la mia idea su come viene considerata l'Italia all'estero(quando sono stato all'estero in vacanza negli ultimi 2 anni, sentivo solo le parole pizza spaghetti mafia e mandolino, parole un pò retoriche per avere un senso adesso)

Vorrei però che l'idea ve la faceste da soli, guardando questo video (devo dire divertente, anche se all'inizio non sembra).

Il video mostra l'insediamento della Presidenza Italiana al Parlamento Europeo(ogni 6 mesi si cambia), avvenuta il 1 luglio 2003 (io ero in vacanza ad Acciaroli wow...non c'entra niente).
Che idea devono avere dell'Italia,anzi del governo italiano, perlomeno in Europa??
Gradirei commenti....!

Magari dopo se interessa anche a mezza persona, potrei scrivere perchè Silviuccio se l'è presa così tanto a quelle domande.....ma non vi rovino la sorpresa, scaricate il video cliccando qui. Se non parte il download in automatico cliccate col tasto destro del mouse e selezionate "Salva oggetto con nome" con Internet Explorer oppure "Salva destinazione come..." con Mozilla Firefox.

© - da` - http://palumbus.blogspot.com

In difesa dei comunisti...quelli veri

Vorrei scrivere tantissimo contro il povero silviuccio, ma davvero non so da dove cominciare...si potrebbe parlare del suo passato, dei processi in cui è indagato, dei suoi soldi,dell'aspetto politico,economico,sociale del suo operato, delle bugie, o meglio delle c....ate che ha detto. Stasera avevo un paio di spunti validi, ma ho scelto di schierarmi in difesa dei comunisti.(quelli veri, o meglio, quelli che si danno questo nome DA SOLI)

Il Berluska ha scelto una strana impostazione della sua campagna elettorale;va in tv mostrando "il libro nero del comunismo",dicendo che il comunismo ha fatto morti 10 volte di più che il nazismo(sarà anche vero, ma è storia,non politica attuale!!!!!!!!) parla di toghe rosse, cooperative rosse, giunte rosse, vacche rosse, polli rossi e pizze rosse!Vede rosso dappertutto!

Berlusconi per "comunista", intende(anzi, finge di intendere) un sostenitore del regime di Lenin prima e di Stalin dopo, uno statalista al 100%, una persona che si arricchisce sulle spalle dei lavoratori, una persona che manda i propri avversari politici nei gulag siberiani, che usa i bambini bolliti per concimare il terreno;insomma una persona con idee e progetti che oggigiorno suonerebbero alquanto "strani",per usare un termine leggero. Ciò mi sembra una boiata dell'altro mondo. E' pur vero che Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani affermano chiaramente di essere i continuatori dell'ideologia Marxista e dei suoi sviluppi, ma il comunismo modermo non può non tener conto della evoluzione del comunismo stesso (errori inclusi), e soprattutto non auspica certo la rivoluzione, l'abolizione della proprietà privata e quant'altro. E' come accusare Ruini, che si definiscecattolico, e quindi seguace di Gesù Cristo("ideologia" di fondo) , di essere a favore dell'Inquisizione e delle Crociate(chiari errori del passato).

Vi segnalo inoltre una simpatica puntata di Blob su Silvio Berlusconi, è veramente simpatica, sia per i Berluscones che per gli Anti-Berluscones! Clicca qui per scaricarla


PS. Qualcuno di sinistra vi ha mai detto di votare per loro perchè i nazi-fascisti bruciavano vivi gli ebrei, uomini donne o bambini che fossero??

Quantomeno....riflettete....

© - da` - http://palumbus.blogspot.com